R-innamorarsi a Parigi

Sarà un clichè, ma io mi sono innamorata di nuovo a Parigi. La colonna sonora di Edith Piaf mi ha seguito in ogni strada di quei luoghi magici, dove abbiamo lasciato che il tempo scorresse senza preoccupazioni, senza limiti. Per la prima volta ho adorato svegliarmi presto la mattina e assaporare l’odore delle strade intrise di burro, lasciarmi incantare da quell’accento francese che prima odiavo, adorare quel mano nella mano in ogni luogo dove sembravamo essere soltanto noi i protagonisti.

Parigi non è uno stereotipo, non si tratta di amare l’idea di un luogo soltanto perchè gli altri ne hanno parlato come la meta dell’amore, ma parlo come una persona che si è lasciata trascinare dal vortice delle emozioni abbandonando la frase che da sempre mi insegue: “per evitare delusioni ridurre le aspettative”. Questo è stato il mio sogno d’amore, un paesaggio incantato attraverso il quale ho saputo apprezzare ogni dettaglio della mia storia d’amore….ogni attimo…e mi sono r-innamorata di nuovo di lui.

i love paris parigi parigi cimitero parigi tomba jim morrison notredame parigi notredame parigi parigi parigi parigi parigi toureiffel

parigi parigi parigi parigi parigi

Leave a reply

Your email address will not be published.